Come Eva nacque da una costola di Adamo (ma voi ci credete?) questo blog nasce da un desiderio di Speedy...dare una prospettiva dei suoi luoghi e di quel che c'è intorno!
Volete vedere cosa combina Speedy Creativa tutti giorni??
www.speedycreativa.com dovete seguire!!

giovedì 13 giugno 2013

Animali selvatici in Valcuvia e provincia


L'altra sera ho visto una volpe.
Mentre andavamo a recuperare mia figlia ad una festa a Luino, passando dalla strada del Cucco, l'ho notata che camminava sul ciglio della strada con la sua bella coda rossa, per una attimo si è voltata e i fari hanno illuminato i suoi occhi luccicanti nel buio....Perché vi racconto tutto questo? Perché nella nostra zona abbiamo l'enorme fortuna di poter osservare molti animali selvatici senza dover fare praticamente niente di speciale, basta semplicemente rallentare e fermarsi un attimo a guardare..
Già solo in un cortile di paese come il mio può capitare in una serata piovosa di recuperare un riccio che evidentemente aveva sbagliato la strada di ritorno al bosco...



Oppure di sbirciare vicino alle aiuole per vedere la salamandra che esce quando l'umidità si fa sentire...e divertirsi ad osservare come i gatti, al contrario delle povere lucertole che vengono cacciate senza pietà, si tengano alla larga dall'animaletto con la pelle un po' irritante...meglio non disturbarla!


E se invece di sfrecciare a tutto spiano sulla provinciale, si sta un po' attenti, si evita di spiacciccare i rospi che migrano per deporre le uova...e che poi ritornano indietro riattraversando la strada, assistiti dai volontari delle Guardie Ecologiche. E se si osserva bene, in una passeggiata di ritorno dalla pista ciclabile si può scoprire la tana di un tasso costruita con regole ferree che impongono due uscite/entrate di sicurezza, meglio tre anzi..

(Foto di  daniele belosio/varese press srl)

Però spesso la convivenza con la fauna selvatica può provocare dei problemi..più a loro che a noi a dire il vero...La Valcuvia pare che sia una delle zone ad alta densità di cervi, caprioli daini e dalle montagne qui intorno, spesso scendono a valle cinghiali e persino dei mufloni, che io fino a poco tempo fa neanche sapevo che esistessero dalle nostre parti!

Gli animali selvatici del Varesotto

La conseguenze sono purtroppo , incidenti stradali dove i poveri animali hanno la peggio, è infatti impossibile evitare un capriolo che ti balza improvvisamente in mezzo alla strada.. oppure piccoli agricoltori infuriati per la devastazione dei campi e degli orti da parte dei cinghiali che dove passano...lasciano una bella devastazione...
Non entro nel merito della caccia selettiva di queste specie, che mancando di predatori naturali fanno in fretta a moltiplicarsi, infatti io sono stata la pecora nera della famiglia paterna, essendo stata contraria alla caccia fin da quando ero una bimba....il mio papà andava a caccia e io lo boicottavo in tutti modi possibili e immaginabili, quindi  in ogni caso non sono d'accordo e farmi cambiare idea è impossibile..sono sempre stata un tipo da "Manuale delle Giovani Marmotte" che ci volete fare...
Piuttosto questo mio post è per incoraggiare tutti ad andare un po' più adagio...non solo in macchina, ma anche nella vita...basta rallentare un po' per vedere e meravigliarsi di tanta bellezza...gli intrusi siamo noi, non loro...

Una serie di recenti articoli sull'argomento su Varese News e su La Provincia di Varese





Nessun commento:

Posta un commento